Dolore

Nuova formulazione a rilascio prolungato di oppioidi a prova di abuso

Stando ai risultati preliminari di uno studio di Fase 3, presentati nel corso dell’edizione annuale di PainWeek, a Las Vegas (USA), una nuova formulazione orale a rilascio esteso di ossicodone e paracetamolo, attualmente in fase di sviluppo e nota con la sigla MNK-75, sarebbe dotata di proprietà deterrenti l’abuso.

Il problema dell’abuso di oppioidi è un problema di salute pubblica non trascurabile e la nuova formulazione che dovrebbe essere la prima forma a rilascio prolungato di ossicodone-paracetamolo sul mercato (almeno, inizialmente, negli USA) è stata resa possibile grazie ad una tecnologia resistente alle manipolazioni che dovrebbe essere in grado di eliminare o quanto meno di ridurre l’abuso per motivi non terapeutici.

“Uno dei maggiori problemi che si hanno con i farmaci oppioidi su prescrizione è il possessi di proprietà gratificanti, per cui il loro impiego può diventare letale quando una formulazione a rilascio prolungato può essere sottoposta a frantumazione e convertita in una formulazione a rilascio immediato – ha dichiarato il dott. Webster, co-autore dello studio, direttore medico della Lifetree Clinical Research and Pain Clinic.

“MNK-795 è molto difficile da convertire e, anche se manipolata, ha un potere gratificante inferior a quello che potrebbe sortire una formulazione a rilascio-immediato”.

In uno studio chiave sulla deterrenza all’abuso, in accordo alle Linee Guida FDA sulla deterrenza dell’abuso da oppioidi, presentato nel corso di PAINWeek 2013, è stata valutata su un campione di 55 tossicomani la propensione all’abuso di MNK-975 rispetto a quella rilevabile con una preparazione di ossicodone-paracetamolo a rilascio immediato presente sul mercato statunitense.

I gruppi di trattamento messi a confronto sono stati i seguenti:

-          Placebo vs MNK-795 a bassa dose o vs bassa dose di ossicodone-paracetamolo a rilascio immediato (15 mg/650 mg)

-          Placebo vs MNK-795 a dose elevata o vs dose elevata di ossicodone-paracetamolo a rilascio immediato (30 mg/1300 mg)

-          Versioni frantumate dei farmaci messe a confronto a seconda dei dosaggi (basse dosi o alte dosi)

Dopo completamento dei trattamenti, i pazienti trattati con basse dosi di MNK-795 hanno presentato livelli significativamente ridotti di propensione all’abuso e ad andare incontro ad episodi di overdose e, al contempo, tratto migliore beneficio farmacologico dal trattamento rispetto ai pazienti trattati con basse dosi di ossicodone-paracetamolo a rilascio immediato.

Il tempo di mantenimento dell’effetto farmacologico al picco è stato più prolungato a seguito della somministrazione di MNK-795 a dose elevata rispetto ad ossicodone-paracetamolo a rilascio immediato, e tutti i confronti erano simili per le formulazioni frantumate dei farmaci considerati.

Il dr. Webster ha fatto notare che, oltre ad una minore propensione all’abuso dopo frantumazione della compressa, la tecnologia resistente alle manipolazioni alla base della nuova formulazione a lento rilascio rende molto più difficile la frantumazione della stessa.

MNK-795 verrà sviluppata con l’ìndicazione al trattamento del dolore moderato-severo da Mallinckrodt  che ha annunciato che alla fine del mese di luglio la FDA ha accettato la domanda di registrazione del farmaco, assicurando alla stessa lo status di priority review.

In uno studio separato di Fase 3 che ha coinvolto 329 pazienti con dolore di grado moderato-severo dopo bunionectomia (alluce valgo), il trattamento con MNK-795 si era rivelato efficace e ben tollerato, con un’incidenza di AEs consistenti con quelli osservati con gli altri oppioidi. In particolare, quelli di maggior riscontro sono stati la nausea (17,8%), il vomito (7,5%) e la costipazione.

PAINWeek 2013. Abstracts 69, 104. Presented September 5, 2013.

SEZIONE DOWNLOAD