Oppioidi e benzodiazepine, meglio evitarli nel dolore da osteoartrosi

Durante il meeting annuale dell'American Academy of Orthopaedic Surgeons è stato evidenziato che nonostante le linee guida pubblicate avvertano che il trattamento dell'osteoartrosi (OA) con oppioidi e benzodiazepine può aumentare il rischio di caduta dei pazienti, questi ultimi vengono ancora trattati con tali farmaci.

Durante il meeting annuale dell’American Academy of Orthopaedic Surgeons è stato evidenziato che nonostante le linee guida pubblicate avvertano che il trattamento dell'osteoartrosi (OA) con oppioidi e benzodiazepine può aumentare il rischio di caduta dei pazienti, questi ultimi vengono ancora trattati con tali farmaci.

Da quanto emerge da questo lavoro più di un terzo dei pazienti con osteoartrosi, soprattutto persone anziane più vulnerabili, sono in trattamento con oppioidi o benzodiazepine.
L’allarme è ancora più grave se si pensa che il 3% dei pazienti ha ricevuto prescrizioni concomitanti di questi farmaci.

Questa è "una combinazione potente e potenzialmente letale", ha detto l'autore principale dello studio, Vignesh K. Alamanda, chirurgo ortopedico del Carolinas HealthCare System, presentando i risultati dello studio.
Il team americano ha monitorato 20.556 visite ambulatoriali nella prima metà del 2016 attraverso il sistema Atrium Health, che serve la Carolina del Nord e del Sud.

Tutti i pazienti avevano una diagnosi primaria di osteoartrosi. In quasi il 32% delle visite, ai pazienti sono stati prescritti oppioidi e/o benzodiazepine, con idrocodone-acetaminofene prescritto quasi nella metà dei casi.

Più del 37% dei pazienti che avevano ricevuto una prescrizione è stato considerato a rischio di abuso di prescrizione, a giudicare da fattori come ritrattamento anticipato (33%), screening tossicologico positivo (4%) e sovradosaggio precedente (1%).

I pazienti di età superiore ai 65 anni costituivano il 43% di quelli che assumevano i farmaci.
"Conseguenze mortali sono il risultato del maggiore utilizzo di oppiacei da prescrizione e benzodiazepine. Questo è particolarmente importante nella popolazione anziana, che è ad alto rischio di cadute, costipazione e reazioni avverse ai farmaci.

Inoltre, gli studi hanno mostrato risultati peggiori in pazienti che sono gestiti con oppioidi per la loro artrosi che alla fine subiscono una artroplastica totale dell'articolazione tra cui l'aumento della durata della degenza, l'aumento del rischio di visite e uno scarso controllo del dolore postoperatorio” ha precisato Alamanda.

Una dichiarazione del 2019 rilasciata dall'American Association of Hip and Knee Surgeons afferma che "l'uso di oppioidi per il trattamento dell'osteoartrite dell'anca e del ginocchio dovrebbe essere evitato e riservato solo a circostanze eccezionali".
Una revisione della Cochrane Library del 2014, nel frattempo, ha rilevato che gli oppioidi "hanno un piccolo effetto sul dolore o sulla funzione fisica" nell'OA.

"L'OA è una malattia cronica e l'uso di oppiacei non è raccomandato in quanto non tratta il problema. Nel tempo i pazienti possono sviluppare tolleranza e aumento del rischio o dipendenza e abuso", ha detto Vani J. Sabesan, MD, chirurgo ortopedico e specialista di medicina sportiva di spalla e gomito alla Cleveland Clinic in Florida.

Riguardo alle benzodiazepine nell'OA alcuni studi hanno suggerito che aumentano il rischio di cadute negli anziani e che quando i pazienti le assumono sono anche a maggior rischio di assumere oppioidi.
Sabesan ha sottolineato che questo nuovo studio si basa su dati di 3 anni. La consapevolezza sul rischio di oppioidi è cresciuta da allora e sono apparse nuove linee guida.

"Le strategie per migliorare la conformità con linee guida basate sull'evidenza e percorsi alternativi di gestione del dolore sono fondamentali per ridurre l'uso di oppioidi nella gestione dell'osteoartrosi", ha affermato Sabesan, aggiungendo: "I medici di base e i chirurghi ortopedici devono essere più consapevoli, educare i pazienti sui rischi degli oppioidi e comunicare con i pazienti sui migliori metodi alternativi di gestione del dolore".

Alamanda V, et al "The High Prevalence of Opioid and Benzodiazepine Prescriptions for Osteoarthritis" AAOS 2019. American Academy of Orthopaedic Surgeons