L'aggiunta di un glucocorticoide all’ iniezione epidurale di un anestetico non migliora la riduzione del dolore in pazienti con stenosi spinale lombare, una comune causa di dolore alla schiena e alle gambe. Questo dato deriva dal primo grande studio di confronto tra iniezioni epidurali di anestetico con e senza corticosteroidi per stenosi spinale ed è stato pubblicato sul New England Journal of Medicine.

Le dimensioni e la forma del canale vertebrale possono subire delle leggere variazioni col passare degli anni ma quando si ha un restringimento di una certa entità allora la condizione diventa patologica e si parla di stenosi spinale con compressione dei nervi e dolore conseguente.
La stenosi spinale lombare è una comune causa di disabilità, in quanto, comporta dolore alla schiena e alle gambe, una sensazione di formicolio alle gambe e debolezza. E’ la causa principale di chirurgia in soggetti adulti.

L’iniezione per via epidurale di un anestetico insieme a farmaci corticosteroidi è un trattamento comune per la stenosi spinale lombare. Questa combinazione è stato pensata per alleviare il dolore del nervo, riducendo il gonfiore e aumentando il flusso sanguigno. Si stima che vengono eseguite ogni anno più di 2.2 milioni di iniezioni epidurali di steroidi lombari tra i pazienti Medicare (programma di assicurazione medica amministrato dal governo degli Stati Uniti). Tariffe e costi della procedura sono aumentati quasi del 300% negli ultimi due decenni. Ma mancano dati rigorosi circa l'efficacia e la sicurezza di queste iniezioni

Questo studio, denominato Spinal Stenosis trial, in doppio cieco, ha interessato 16 ospedali negli Stati Uniti e comprendeva 400 pazienti di età superiore ai 50 anni con evidenza di stenosi lombare e dolore di entità superiore al moderato. La metà dei pazienti nello studio ha ricevuto iniezioni epidurali di anestetico con corticosteroidi, l'altra metà ha ricevuto iniezioni senza corticosteroidi.

I pazienti hanno ricevuto una o due iniezioni prima della valutazione dell'outcome primario, eseguito 6 settimane dopo la randomizzazione e la prima iniezione. Gli esiti primari erano il punteggio sul Disability Questionnaire Roland-Morris (RMDQ, in cui i punteggi vanno da 0 a 24, con punteggi più alti che indicano una maggiore disabilità fisica) e la valutazione dell'intensità del dolore alla gamba (su una scala 0-10, con 0 che indica nessun dolore e 10 indica "il dolore più forte che si possa immaginare").

I risultati hanno mostrato che a 6 settimane, non c'erano significative differenze tra i gruppi nel punteggio RMDQ (differenza aggiustata dell'effetto medio di trattamento tra il gruppo glucocorticoidi e lidocaina e il gruppo solo lidocaina, -1.0 punto; IC 95% [CI], da- 2.1 a -0.1, p=0.07) o l'intensità del dolore alla gamba (differenza aggiustata in effetto medio del trattamento, -0.2 punti, 95% CI, da -0.8 a 0.4, p=0.48).

Una analisi pre-specificata di sottogruppo secondario con stratificazione in base al tipo di iniezione (interlaminare vs transforaminale) non ha evidenziato altre differenze significative a 6 settimane.

I pazienti trattati con la combinazione di glucocorticoidi e lidocaina erano, inoltre, più propensi a segnalare effetti collaterali ed era più probabile l’assorbimento del corticosteroide nel loro flusso sanguigno.

I ricercatori hanno anche evidenziato che quando somministrati per lunghi periodi, i corticosteroidi possono causare riduzione della densità ossea, aumento del rischio di fratture ossee e immunosoppressione. Gli steroidi sono anche una causa comune di eventi avversi da farmaci, secondo quanto riportato nei costi sanitari dell’AHRQ e nella banca  dati di progetto di questa agenzia.

La Dott.ssa Janna L. Friedly, professore assistente presso il Dipartimento di Medicina Riabilitativa dell'Università di Washington a Seattle Friedly e autore dello studio, ha aggiunto:  "Questo è il primo grande studio multicentrico randomizzato a considerare le iniezioni epidurali di steroidi per stenosi spinale; abbiamo scoperto che l'iniezione contemporanea di corticosteroidi e lidocaina non fornisce alcun beneficio addizionale in questi pazienti rispetto alle iniezioni di lidocaina da sola. Se i pazienti stanno prendendo in considerazione una iniezione epidurale, devono parlare con il loro medico circa i rischi e i benefici  delle opzioni disponibili.”

Tale ricerca deriva da un grant dell’AHRQ che è stato finanziato attraverso i fondi della legge American Recovery and Reinvestment del 2009. AHRQ è un'agenzia di ricerca del Dipartimento degli Stati Uniti di salute e Servizi Umani; è l'agenzia federale incaricata di produrre evidenze per rendere la sanità più sicura, di qualità superiore, più accessibile, equa e conveniente.

Il direttore dell’AHRQ (Agency of Healthcare Research and Quality),  Richard Kronick ha dichiarato:  "Il dolore associato alla stenosi lombare può essere straziante, e i pazienti sono comprensibilmente in cerca di sollievo. Questo studio solleva le questioni circa i benefici della combinazione di corticosteroidi con un anestetico per i pazienti con stenosi lombare, e aiuterà i pazienti ed i loro medici a prendere decisioni più consapevoli circa le opzioni di trattamento."

Emilia Vaccaro

Friedly JL et al. A Randomized Trial of Epidural Glucocorticoid Injections for Spinal Stenosis. N Engl J Med 2014; 371:11-21July 3, 2014
leggi