Tonsillectomia nell'adulto, cosa usare per il dolore dopo l'intervento?

Uno studio pubblicato sull'American Journal of Otolaryngology ha confrontato l'effetto di paracetamolo/prednisolone rispetto a paracetamolo/ibuprofene sul recupero post-operatorio dopo tonsillectomia adulta. Da tale analisi emerge che sia l'ibuprofene che il prednisolone sono efficaci come parte del regime farmacologico post-operatorio; tuttavia, ognuno di essi č migliore in alcuni ambiti.

Uno studio pubblicato sull’American Journal of Otolaryngology ha confrontato l’effetto di paracetamolo/prednisolone rispetto a paracetamolo/ibuprofene sul recupero post-operatorio dopo tonsillectomia adulta. Da tale analisi emerge che sia l'ibuprofene che il prednisolone sono efficaci come parte del regime farmacologico post-operatorio; tuttavia, ognuno di essi è migliore in alcuni ambiti.

Sono stati proposti vari protocolli analgesici per il controllo della morbilità post-tonsillectomia. Emerge la necessità di un migliore controllo nella popolazione adulta in ambito di gravità del dolore post-operatorio e rischio di sanguinamento secondario post-tonsillectomia.

A tal fine un gruppo di ricercatori americani ha eseguito uno studio prospettico di coorte su 248 pazienti con età pari o superiore a 12 anni divisi in due gruppi.
Il primo gruppo ha ricevuto paracetamolo/prednisolone e il secondo paracetamolo/ibuprofene. Entrambi i gruppi sono stati confrontati a 7 giorni dopo l'intervento per quanto riguarda il dolore a riposo, la stanchezza nel parlare, l'assunzione di cibo e la diminuzione della durata del sonno.
Entrambi i gruppi sono stati confrontati per quanto riguarda l'incidenza di nausea e vomito a 2 giorni dopo l'intervento e l'incidenza e la gravità dell'emorragia secondaria post-tonsillectomia.
I risultati hanno evidenziato che il dolore a riposo (senza deglutire e senza parlare) era inferiore nei pazienti del primo gruppo ma non raggiungeva significatività statistica (p=0,36).

Inoltre, l'assunzione di cibo era migliore nel primo gruppo ma anche in questo caso non raggiungeva la significatività statistica (p=0,17). Tuttavia, l'abilità di parlare era migliore, in maniera statisticamente significativa (p=0,03), nel primo gruppo.
L'alterazione del sonno era inferiore nel secondo gruppo ma non raggiungeva la significatività statistica (p=0,31).

L'incidenza di vomito al secondo giorno post-operatorio è stata inferiore nel gruppo paracetamolo/prednisolone (con significatività statistica (p=0,049)).
L'incidenza di sanguinamento secondario post-tonsillectomia era significativamente più alta nel secondo gruppo con significatività statistica (p=0,046). Anche la gravità degli episodi emorragici era significativamente più alta nel gruppo paracetamolo/ibuprofene (p=0,045).

In conclusione, come evidenziato dagli autori, sia l'ibuprofene che il prednisolone sono efficaci come parte del regime farmacologico post-operatorio dopo tonsillectomia adulta. Tuttavia, il prednisolone appare superiore all'ibuprofene per quanto riguarda il miglioramento del dolore a riposo, l'assunzione di cibo, la stanchezza nel parlare e la nausea e il vomito post-operatori. Tuttavia, l'ibuprofene ha avuto un impatto migliore sul sonno. L'incidenza e la gravità dell'emorragia secondaria post-tonsillectomia erano significativamente più elevate con l'ibuprofene, favorendo la selezione di prednisolone da associare al paracetamolo nel protocollo postoperatorio dopo tonsillectomia.

Attia TM et al., Effect of paracetamol/prednisolone versus paracetamol/ibuprofen on post-operative recovery after adult tonsillectomy. Am J Otolaryngol. 2018 May 17. pii: S0196-0709(18)30365-X. doi: 10.1016/j.amjoto.2018.05.002.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29805060