Trattamenti alternativi all'epidurale durante il travaglio, in dubbio l'efficacia

Dolore
Nelle donne in travaglio, le alternative all’epidurale, quali il parto in acqua, l’agopuntura o alcune tecniche di rilassamento,  possono essere di aiuto nell’affrontare il dolore con meno effetti collaterali rispetto ai farmaci, ma la loro reale efficacia non è ancora nota.

Una nuova meta-analisi pubblicata su Cochrane Collaboration dal Dr. James Neilson e colleghi dell’Università di Liverpool ha esaminato i dati di 18 review che hanno incluso complessivamente 312 trial. Secondo gli esperti non esisteva alcuno studio che comparava gli effetti dei farmaci per alleviare il dolore durante il travaglio e le tecniche alternative che non includevano medicinali.

Come spiegato dai ricercatori, esistono prove solide dell’efficacia dell’epidurale e della combinazione dell’epidurale spinale e dell’anestesia per via inalatoria. L’epidurale è però associata a una maggiore probabilità di parto assistito e a un rischio superiore che le donne diventino ipotese e incapaci di muovere gli arti inferiori per un certo periodo di tempo. Comunque, gli effetti collaterali dell’epidurale sono rari. Secondo i dati del 2008, in Usa, circa il 61% delle donne è stato sottoposto a epidurale durante il travaglio.

Il Dr. Neilson e colleghi  hanno trovato evidenze che le tecniche alternative ai farmaci possano ridurre il dolore durante il travaglio anche se sono state sperimentate in pochi studi e su pochi pazienti e quindi non è possibile stabilire con certezza la loro efficacia. Allo stesso modo, per altre tecniche come l’aroma terapia, l’ipnosi e la stimolazione nervosa elettrica transcutanea non esistono dati sufficienti per confermare la loro efficacia.

Leanne Jones,  Mohammad Othman,   Therese Dowswell Pain management for women in labour: an overview of systematic reviews Cochrane Collaboration Published Online: 14 MAR 2012 DOI: 10.1002/14651858.CD009234.pub2
leggi