Tumori testa-collo: doxepina riduce il dolore orale

Dolore
Gli sciacqui orali di doxepina, un farmaco antidepressivo, riducono il dolore dovuto alla mucosite o stomatite nei pazienti sottoposti a radioterapia per tumori della testa e del collo. E’ quanto emerso da uno studio di fase III, presentato in occasione del 54esimo Congresso annuale dell’American Society for Radiation Oncology (ASTRO).

Come spiegato dagli esperti, la radioterapia per il trattamento dei tumori della testa e del collo spesso può causare dolore orale e mucosite. Studi precedenti avevano mostrato che gli sciacqui orali di doxepina sono generalmente ben tollerati e riducono il dolore del cavo orale dovuto alla radioterapia e alla chemioterapia.

Lo studio ha arruolato 140 pazienti trattati tra il dicembre 2010 e maggio 2012. Tutti i partecipanti sono stati trattati con la radioterapia per tumore della testa e del collo che interessavano più di un terzo della cavità orale.

Durante lo studio i pazienti hanno compilato questionari sul grado del dolore alla cavità orale misurato utilizzando una scala a 10 valori. Tutti i partecipanti che avevano riportato un livello del dolore superiore a 4 sono stati randomizzati a ricevere doxepina o placebo. Il primo giorno i pazienti hanno ricevuto una dose di doxepina o placebo, mentre il giorno seguente le terapie sono state invertite.

I risultati hanno indicato che gli sciacqui di doxepina hanno ridotto il dolore in modo significativo, rispetto al placebo. I partecipanti, che avevano utilizzato il farmaco hanno riportato una riduzione del dolore orale pari a -9,1 punti della scala a 10 valori, rispetto a -4,7 punti del placebo. L’analisi dei dati relativi al cross-over hanno riportato risultati simili (-7,9 punti con doxepina e -5,6 punti con placebo).

Il farmaco è stato generalmente ben tollerato, ma un numero superiore di pazienti trattati con doxepina hanno riportato una sensazione di bruciore orale, il gusto del farmaco non era piacevole e sonnolenza. Comunque, il 64% dei partecipanti ha deciso di continuare la terapia con doxepina dopo la fine dello studio.

La doxepina, è un antidepressivo triciclico. Il farmaco viene solitamente utilizzato in alcune forme di depressione, eczema e malattie che causano prurito.

Con il termine “tumori della testa e del collo” si intende il cancro che colpisce la bocca, la lingua, le gengive, la faringe, la laringe, il naso, i seni paranasali e le ghiandole salivari.

L’organo che viene colpito più frequentemente è la laringe, seguito da cavo orale e faringe. Si stima che in Europa i casi di tumore della testa e del collo siano circa 140.000 e oltre 65.000 decessi ogni anno sono legati a questa patologia. In Italia ogni anno si registrano circa 10.432 nuovi casi tra gli uomini e 1.980 tra le donne. I tumori della testa e del collo rappresentano la quinta neoplasia più diffusa in Italia.
Sintomi comuni della malattia, ma che non devono allarmare in quanto riscontrabili anche in patologie più frequenti e meno gravi, sono ad esempio: ulcera in bocca, debolezza, anoressia e dimagrimento da malnutrizione dovuta alla difficoltà a deglutire, emissione di sangue dalla bocca o dalle vie respiratorie, mal d’orecchie, deglutizione dolorosa e comparsa di gonfiore nella regione del collo.

Phase 3, Randomized Double-Blind Study of Doxepin Rinse versus Placebo in the Treatment of Acute Oral Mucositis Pain in Patients Receiving Head and Neck Radiotherapy With or Without Chemotherapy. Abstract LBA2
SEZIONE DOWNLOAD