Il Regno Unito ha deciso di lanciare la prima campagna nazionale di prevenzione vaccinale europea contro l’herpes zoster, realizzata con il vaccino messo a punto da Sanofi Pasteur MSD, la joint venture europea tra MSD e Sanofi Pasteur.

Le persone adulte e anziane che ne hanno diritto potranno ricevere la somministrazione del vaccino durante la normale visita medica periodica, e contestualmente al vaccino antinfluenzale stagionale. La decisione del Ministero della Salute britannico nasce da una valutazione relativa ai benefici per la salute ed ai vantaggi economici derivanti dalla vaccinazione contro l’herpes zoster.

Questo vaccino, che prende il nome di Zostavax, è il primo e unico disponibile per una prevenzione di lunga durata contro l’herpes zoster e il dolore cronico associato – noto come nevralgia post-erpetica - che può essere provocato dalla patologia. Il vaccino è stato autorizzato in Europa per l'immunizzazione degli adulti sopra i 50 anni, e può essere somministrato in una sola iniezione.

L'herpes zoster è una malattia dolorosa e debilitante che colpisce circa un quarto (1, 2) della popolazione nel corso della vita. Chiunque abbia avuto la varicella, cioè il 95% della popolazione europea (3) è potenzialmente a rischio, poiché la patologia è causata dalla riattivazione del virus della varicella.

L'herpes zoster è caratterizzato da un’eruzione cutanea di vescicole molto dolorose e può portare a complicanze gravi come la nevralgia post-erpetica, una sindrome dolorosa di lunga durata dovuta ai danni neurologici provocati dal virus. Il rischio e la gravità dell'herpes zoster e della nevralgia post-erpetica aumentano con l'età: i due terzi dei casi totali di herpes zoster si verificano in persone con oltre 50 anni di età (4).

In Italia, con circa 24,2 milioni di persone oltre i 50 anni di età, si stimano almeno 153.000 nuovi casi di zoster all’anno, assumendo una incidenza annuale di 6,3 casi su 1000 persone. Questo dato rappresenta il 73%  del totale dei casi nella popolazione adulta.(5).
I costi totali associati all’herpes Zoster ed alla nevralgia post-herpetica per il Sistema sanitario in Italia sono stimati in più di 41 milioni di Euro per anno (5).

Il vaccino è utilizzato negli Stati Uniti dal 2006 ed in Canada dal 2009. Sono oltre 11 milioni le dosi di vaccino distribuite sin dal suo lancio.

Riferimenti bibliografici:

1. Bowsher D. The lifetime occurrence of Herpes zoster and prevalence of postherpetic neuralgia: A retrospective survey in an elderly population. Eur J Pain 1999 Dec ; 3 ($): 335-42

2.  Miller E, Marshall R, Vurdien J. Epidemiology, outcome and control of varicella zoster infection. Rev Med Microbiol 1993: 4: 222-30

3. Johnson RW, Wasner G, Saddier P, Baron R. Postherpetic neuralgia: epidemiology, Pathophysiology and management. Expert Rev Neurother. 2007;7(11):1581-95.

4. Brisson M, Edmunds WJ, Law B, et al. Epidemiology of varicella zoster virus infection in Canada and the United Kingdom. Epidemiol Infect. 2001;127(2):305-14. 4.
5. Gialloreti LE et al. Epidemiology and economic burden of herpes zoster and post-herpetic neuralgia in Italy: a retrospective population-based study. BMC Infectious Disease 2010 10:230.