L'Emea e l'Fda hanno approvato in contemporanea la formulazione endovenosa del chemioterapico Temozolomide  (Temodal in Europa e Temodar in Usa, Schering-Plough Corporation). Tale formulazione costituisce un'alternativa alla formulazione orale già disponibile in Europa dal 1999.

Temozolomide, un chemioterapico che agisce come agente alchilante della guanina, è approvato nel trattamento di pazienti con glioblastoma multiforme di prima diagnosi in concomitanza a radioterapia (RT) e in seguito come monoterapia e nei pazienti con glioma maligno, quale il glioblastoma multiforme o l'astrocitoma anaplastico, che manifestino recidiva o progressione dopo la terapia standard.
In Usa il farmaco è anche approvato nell'astrocitoma anaplastico (grado III della scala WHO) una forma di tumore cerebrale che deriva normalmente da malignizzazione di un astrocitoma di basso grado.