GlaxoSmithKline e la biotech Theravance hanno reso noto di aver depositato alle autorità  europee e americane la domanda di approvazione per  la combinazione del corticosteroide fluticasone e di vilanterolo, un long-acting beta-agonist (LABA) al fine di ottenerne la registrazione nei pazienti con BPCO.


Le due aziende hanno depositato alle autorità europee anche la domanda per l’uso nell’asma mentre per gli Usa devono ancora definire una strategia regolatoria essendo i requisiti regolatori evidentemente diversi tra le due sponde dell’oceano.
Una volta approvato, il farmaco verrà commercializzato con il marchio Breo in Usa e  Relvar in Europa.

GlaxoSmithKline e Theravance stanno anche sviluppando vilanterolo in combinazione con umeclidinium bromide, un agonista muscarinico e hanno da poco annunciato i dati positivi di quattro studi di fase II condotti con questa combinazione.

Vilanterolo è un beta agonista a lunga durata d'azione (Laba) che agisce stimolando i recettori beta-2 della muscolatura liscia delle vie aeree. Si ottiene così un rilassamento muscolare e di conseguenza un aumento del diametro delle vie respiratorie, tipicamente ridotto nella Bpco e nell'asma.