BPCO, parere favorevole del CHMP alla triplice terapia di GSK

Il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'agenzia europea per i medicinali (EMA) ha dato parere positivo raccomandando l'autorizzazione all'immissione in commercio di fluticasone furoato / umeclidinio / vilanterolo (FF / UMEC / VI) come trattamento di mantenimento in pazienti adulti con malattia polmonare ostruttiva cronica, da moderata a grave, che non sono adeguatamente trattati con una combinazione di un corticosteroide e un beta2-agonista ad azione prolungata.

Il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'agenzia europea per i medicinali (EMA) ha dato parere positivo raccomandando l'autorizzazione all'immissione in commercio di fluticasone furoato / umeclidinio / vilanterolo (FF / UMEC / VI) come trattamento di mantenimento in pazienti adulti con malattia polmonare ostruttiva cronica, da moderata a grave, che non sono adeguatamente trattati con una combinazione di un corticosteroide e un beta2-agonista ad azione prolungata.

La triplice terapia sviluppata da GSK è una combinazione di un corticosteroide inalato (ICS), un antagonista muscarinico a lunga azione (LAMA) e un agonista beta2-adrenergico a lunga durata (LABA), somministrato una volta al giorno con un inalatore di polvere secca. È la prima terapia triplice once daily ad inalatore singolo a ricevere parere positivo dal CHMP.

Il parere positivo del CHMP è uno dei passaggi finali prima dell'autorizzazione all'immissione in commercio sia concessa dalla Commissione europea. Una decisione finale in merito è prevista entro la fine di quest’anno.

La combinazione delle tre molecole non è ancora approvata per l’uso in singolo inalatore in alcun Paese del mondo.