Carcinoma basocellulare, UE approva vismodegib

Ema
La Commissione Europea ha approvato in via condizionata l’anticancro vismodegib per il trattamento di pazienti adulti affetti da carcinoma basocellulare metastatico sintomatico, o carcinoma basocellulare localmente avanzato non idoneo alla chirurgia o alla radioterapia, una forma rara ma potenzialmente devastante di tumore cutaneo.

Tale autorizzazione al commercio è condizionata, cioè richiederà la presentazione di ulteriori dati ottenuti da studi in corso. Sviluppato da Roche, sarà messo in commercio con il marchio Erivedge.

Vismodegib è il primo trattamento autorizzato in Europa per i pazienti affetti da queste forme di tumore della pelle sfiguranti, debilitanti e persino mortali, denominate carcinoma basocellulare in stadio avanzato. [i],[ii],[iii]

Il carcinoma basocellulare è la forma di tumore cutaneo più comune in Europa, Stati Uniti e Australia.[iv] [v],[vi] Mentre la maggior parte dei pazienti cui la malattia viene diagnosticata può essere curata e guarire con la chirurgia e/o la radioterapia,[vii]  per il resto dei pazienti, che non riceve diagnosi (circa l'1%)ii, la malattia può progredire in una forma avanzata, diventando un tumore localmente avanzato che cresce sempre più in profondità nella pelle e nei tessuti sottostanti o con metastasi e diffusione in altre parti del corpo.iii,[viii] Il carcinoma basocellulare in stadio avanzato è estremamente difficile da trattare e al momento non esistono trattamenti approvati in Europa.

Carcinoma basocellulare
Il carcinoma basocellulare è un tumore a crescita la cui insorgenza è favorita  generalmente da un'esposizione non corretta al sole per lungo tempo e/o in modo occasionale ma eccessiva. ii
È un tumore della pelle molto comune che rappresenta ben l'80% di tutti i tumori cutanei diversi dal melanoma[ix], del quale l’1% dei casi raggiunge uno stadio avanzato non più operabile. ii
Il carcinoma basocellulare in stadio avanzato può essere suddiviso in due categorie: carcinoma basocellulare che cresce in profondità nella pelle (localmente avanzato) o carcinoma basocellulare che si diffonde in altre parti dell'organismo (metastatico).iii,viii Le forme avanzate del carcinoma basocellulare sono estremamente difficili da trattare e al momento non esistono trattamenti approvati in Europa.iii

Vismodegib
Vismodegib, un inibitore della via di trasduzione di Hedgehog, è stato progettato per colpire in modo mirato e selettivo la segnalazione anomala della via di trasduzione del segnale detta appunto via di trasduzione di Hedgehog. La via di trasduzione di Hedgehog è implicata nello sviluppo di alcune forme di cancro, tra cui il carcinoma basocellulare.
Da gennaio 2012, vismodegib è il primo farmaco autorizzato per pazienti con carcinoma basocellulare in stadio avanzato, con l'approvazione della Food and Drug Administration (FDA) negli USA, nell'ambito del programma di revisione prioritaria che prevede una valutazione rapida (sei mesi) dei farmaci che offrono importanti progressi terapeutici.[x],[xi] Successivamente è stato approvato in Messico, Israele e Corea del Sud. [xii] Nei primi tre mesi del 2013, vismodegib ha raggiunto un fatturato di 13 milioni di franchi svizzeri.

Studio ERIVANCE BCC
La raccomandazione condizionata del CHMP è stata emessa sulla base dei risultati dello studio registrativo di fase II ERIVANCE BCC, nel quale sono stati arruolati 104 pazienti affetti da carcinoma basocellulare in stadio avanzato (71 con tumore localmente avanzato e 33 con tumore metastatico) in 31 centri sperimentali di Stati Uniti, Australia ed Europa. Lo studio, secondo le valutazioni di un’analisi indipendente, ha dimostrato una riduzione sostanziale del tumore o guarigione delle lesioni visibili (in base al tasso di risposta obiettiva) nel 42,9% dei pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato e nel 30,3% dei pazienti con carcinoma metastatico.

Gli eventi avversi più comuni sono stati: spasmi muscolari, alopecia, alterazione del gusto, perdita ponderale, affaticamento. Si sono osservati eventi avversi gravi (SAE) in 26 pazienti (25%), tuttavia, tra questi solo quattro pazienti (4%) hanno avuto SAE che sono stati considerati correlati al trattamento. Si sono registrati eventi fatali in sette pazienti (7%), sebbene nessuno di essi sia stato considerato correlato a vismodegib. In tutti i casi, i pazienti presentavano malattie o sintomi preesistenti correlati alla causa presunta di mortalità.

Studio STEVIE
Il profilo di sicurezza di vismodegib verrà ulteriormente valutato con STEVIE, uno studio multicentrico a braccio singolo, in aperto, condotto a livello mondiale su pazienti affetti da forme avanzate di carcinoma basocellulare. xiii  Lo studio mira ad arruolare 1.200 pazienti. Un'analisi ad interim dello studio STEVIE ha confermato un profilo di sicurezza simile a quello osservato nello studio ERIVANCE BCC.vii

BIBLIOGRAFIA
[i] Amin. SH, et al. laryngoscope 2010;120:2456-2459.

[ii] Walling HW et al. Aggressive basal cell carcinoma: Presentation, pathogenesis, and management Cancer Metast Rev. 2004;23:389-402.

[iii] Joshi AD et al. Demographic and treatment characteristics for advanced basal cell carcinoma (aBCC) in an oncology out patient setting. J Clin Oncol 2011;29(Suppl. 15):e19001).

[iv] N.R.Telfer, G.B.Colver and C.A.Morton. Guidelines for the management of basal cell carcinoma. The British Journal of Dermatology. 2008;158(7):35-48.

[v] Gilbody JS, et al. What causes basal cell carcinoma to be the commonest cancer? Aust J Public Health.1994; 18(2):218-21.

[vi] Von Hoff et al. Inhibition of the hedgehog pathway in advanced basal-cell carcinoma. New Engl J Med. 2009;361:1164-1172.

[vii] Sekulic A et al. Efficacy and safety of vismodegib in advanced basal-cell carcinoma. N Eng J Med. 2012;366:2171-179.

[viii] Ting PT et al. Metastatic basal cell carcinoma: Report of two cases and literature review. J Cutan Med Surg 2005;9(1):10-15.

[ix] Rubin AI et al. Basal-cell carcinoma. N Engl J Med 2005;353:2262–2269.

[x] Prescribing Information; ErivedgeTM.

[xi] FDA Press release; FDA approves new treatment for most common type of skin cancer. January 2012.

[xii] COFEPRIS; La Secretaria de Salud Aprueba 29 Medicamentos Innovadores. October 2012.

xiii Kunstfeld, Dréno, Grob, et al. Interim Analysis of STEVIE, a Single-Arm, Open-Label, Multicentre Study to Evaluate the Safety of the Hedgehog Pathway Inhibitor Vismodegib in Patients with Advanced Basal Cell Carcinoma (BCC). EADO 2012.


SEZIONE DOWNLOAD