Basilea Pharmaceutica, attraverso Janssen-Cilag, ha chiesto al Chmp di riesaminare la richiesta di approvazione per l'antibiotico ceftobiprolo. Lo scorso 18 febbraio, il comitato di esperti dell'Emea fa aveva dato parere negativo all'approvazione del farmaco nelle infezioni complicate dei tessuti molli. Tale decisione è dipesa dalla modalità di conduzione di alcuni studi, non tanto i risultati clinici, globalmente positivi.
Secondo le normali procedure dell'agenzia regolatoria europea, ci vorranno dai quattro ai cinque mesi affinché la domanda venga riesaminata.

Ceftobiprolo è la prima cefalosporina ad ampio spettro attiva nei confronti di una vasta gamma di batteri Gram positivi e Gram negativi e in generale nei confronti di germi particolarmente difficili che si riscontrano nelle infezioni contratte in ambiente ospedaliero tra cui lo Staffilococco Aureus Meticillino Resistente (MRSA) e lo Pseudomonas Aeruginosa. E' la prima volta che un antibiotico betalattamico è efficace nelle infezioni da MRSA nelle quali oggi si usa prevalentemente un glicopeptide (vancomicina, teicoplanina).