Nuova indicazione in arrivo per adalimumab. Il Chmp dell’Ema ha dato parere favorevole affinché adalimumab ottenga l’indicazione per il trattamento del Crohn severo in pazienti di età pediatrica (6-17 anni) che abbiano avuto una risposta inadeguata alle terapie convenzionali, compresa quella nutrizionale, corticosteroide, immunomodulatori o che siano intolleranti o abbiano controindicazioni per tali terapie.

La malattia di Crohn è una patologia infiammatoria cronica a carico dell’apparato gastrointestinale, che si manifesta con segni e sintomi quali diarrea, febbre, dolori addominali e calo ponderale. I bambini affetti da malattia di Crohn possono, inoltre, andare incontro a ritardo di sviluppo e deficit di accrescimento. Sebbene la malattia possa coinvolgere ogni tratto dell’apparato digerente, dalla bocca all’ano, le sue manifestazioni più frequenti sono a carico dell’intestino tenue e/o del colon.