L'Agenzia Europea dei Medicinali ha raccomandato la sospensione di tutte le autorizzazioni all'immissione in commercio nell'Unione Europea dei medicinali per uso orale contenenti il principio attivo meprobamato, poiché i rischi, in particolare gli effetti indesiderati gravi che interessano il sistema nervoso, sono maggiori dei benefici.

Meprobamato è un farmaco sedativo usato per trattare i sintomi di ansia e condizioni correlate, tra cui stati d'ansia, astinenza da alcol, attacchi di emicrania, disturbi digestivi, tensione muscolare o crampi ed insonnia.

Era il più diffuso fra i tranquillanti minori, prima di essere rimpiazzato dalle benzodiazepine. Fu sintetizzato per la prima volta nel maggio 1950.

Comunicato Aifa