Ema

Farmaci, novitą dal Chmp di Novembre

Quattro nuovi farmaci raccomandati per l'approvazione

Quattro nuovi farmaci raccomandati per l'approvazione
Il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'EMA ha raccomandato l'approvazione di quattro farmaci nella riunione del novembre 2022.
Il CHMP ha raccomandato di autorizzare il vaccino COVID-19 VidPrevtyn Beta (vaccino COVID-19 (ricombinante, adiuvato)) come richiamo negli adulti precedentemente vaccinati con un vaccino COVID-19 a mRNA o a vettore adenovirale. Si tratta del settimo vaccino raccomandato nell'Unione Europea (UE) per la protezione contro la COVID-19 e, insieme ai vaccini già autorizzati, sosterrà le campagne di vaccinazione negli Stati membri dell'UE durante la pandemia. Per ulteriori informazioni, consultare l'annuncio nella griglia sottostante.
Il comitato ha adottato un parere positivo per un farmaco biosimilare, Kauliv (teriparatide), per il trattamento dell'osteoporosi, una condizione di salute che indebolisce le ossa, rendendole fragili e più soggette a rotture.
Un farmaco generico, Pirfenidone Viatris (pirfenidone), ha ricevuto un parere positivo per il trattamento della fibrosi polmonare idiopatica, una condizione cronica e progressiva in cui i polmoni si cicatrizzano e la respirazione diventa sempre più difficile.
Il CHMP ha adottato un parere positivo per un farmaco generico, Sugammadex Amomed (sugammadex), destinato all'inversione del blocco neuromuscolare indotto dal rocuronio negli adulti e nei bambini o dal vecuronio negli adulti. Il rocuronio e il vecuronio sono miorilassanti utilizzati durante alcuni tipi di interventi chirurgici. Il Sugammadex viene utilizzato per accelerare il recupero dagli effetti del miorilassante.
Raccomandazioni sull'estensione dell'indicazione terapeutica per 11 farmaci
La commissione ha raccomandato 11 estensioni di indicazione per farmaci già autorizzati nell'UE: Ceprotin, Comirnaty, DuoPlavin, Dupixent, Enhertu, Eylea, Imfinzi, Iscover, Lynparza, Plavix e Xofluza.
Ritiri di domande
Sono state ritirate due domande di autorizzazione all'immissione in commercio: Orepaxam per il trattamento dell'ipertensione arteriosa polmonare e Febseltiq per il trattamento del colangiocarcinoma (cancro dei dotti biliari).
Sono state ritirate due richieste di estensione delle indicazioni terapeutiche: Gavreto per il trattamento di alcuni tipi di cancro alla tiroide e Ilaris per il trattamento della sindrome di Schnitzler, una rara malattia infiammatoria che causa orticaria a lungo termine, febbre ricorrente, dolori ossei e articolari e ingrossamento dei linfonodi.