La Commissione Europea ha approvato la nuova combinazione antiretrivirale once a day costituita da atazanavir/cobicistat  per il trattamento degli adulti con HIV-1, senza mutazioni conosciute associate con resistenza  ad atazanavir. Sviluppato da Bristol-Myers Squibb, il farmaco sarà messo in commercio con il marchio  Evotaz.

Atazanavir è un inibitore proteasi dell’HIV-1, e cobicistat è un potenziatore farmacocinetico.

I due farmaci sono combinati in compresse rivestite con film che contengono 300mg di atazanavir/ 150 mg  di cobicistat . Evotaz fornisce soppressione virologica sostenuta se somministrato in combinazione con altri farmaci antiretrovirali per il trattamento dell’infezione da HIV-1.

Le reazioni avverse più frequentemente riportate sono state occhi gialli, nausea e ittero.
La commissione raccomanda che Evotaz, combinazione atazanavir / cobicistat sia prescritto da medici esperti nel trattamento di pazienti con infezione da HIV.

L’approvazione è stata concessa sulla base dei dati di Fase III che mostrano che il tasso di fallimento virologico era del 6% a 48 settimane e dell'8% a 144 settimane.

Nella regione europea, circa 2,2 milioni di persone vivono con l'HIV, e tra il 2004 e 2013 oltre 300mila persone si sono infettati con il virus, mettendo in evidenza la necessità urgente di nuove opzioni di trattamento per aiutare i pazienti a raggiungere la soppressione virologica.