Il Nice ha deciso di raccomandare l'impiego di rituximab (MabThera, Roche) all'interno del Servizio Sanitario Britannico (NHS) come prima linea di trattamento per la cura della leucemia linfocitica cronica (LLC).
Il NICE ha deciso di raccomandare l'impiego del farmaci in combinazione unicamente con la chemioterapia a base di fludarabina e ciclofosfamide. Questa indicazione era stata approvata dall'EMEA lo scorso mese di febbraio. In Europa Rituximab, oltre che nella LCC è già autorizzato per il linfoma non-Hodgkin e l'artrite reumatoide.

La LLC è la più comune forma di leucemia di cui rappresenta circa il 30-40% dei casi.  La malattia ha un'incidenza di 3 casi su 100mila persone e colpisce il 30% di più gli uomini rispetto alle donne. La LLC consiste in una espansione clonale di linfociti apparentemente maturi che interessa i linfonodi e gli altri tessuti linfoidi, con progressiva infiltrazione del midollo osseo e comparsa di questi elementi cellulari nel sangue periferico. Il 70-80% per cento di casi sono diagnosticati nei pazienti con più di 55 anni.