Venerdì scorso le autorità regolatorie europee hanno confermato che il rapporto tra i benefici e i rischi di lenalidomide è positivo quando il farmaco è utilizzato in combinazione con desametasone in pazienti adulti con mieloma multiplo già trattati con almeno una precedente terapia.

L’Agenzia europea aveva intrapreso un esame del profilo di rischio del farmaco dopo aver osservato un aumento di nuovi tumori nei pazienti trattati con lenalidome. Anche se questi studi erano stati condotti in pazienti nei quali il farmaco non è indicato ufficialmente, l’Agenzia ritiene che i risultati possano essere rilevanti anche per la popolazione di pazienti per i quali il farmaco è invece indicato.

Il Committee for Medicinal Products for Human dell’Ema raccomanda che il foglio illustrative del farmaco sia aggiornato per comprendere le avvertenze circa il possibile rischio di nuovi tumori. L’agenzia sottolinea come il farmaco sia in grado di aumentare la sopravvivenza di questi pazienti, così come il tasso di risposta e la progression-free servival.