Il National Institute for Health and Clinical Excellence ha reso noto un documento preliminare in cui raccomanda la rimborsabilità di golimumab nei pazienti con artrite reumatoide  che non rispondono ai DMARDS standard, incluso il metotrexate.

In questi pazienti, secondo quanto afferma il Nice, il farmaco costituisce un’opzione terapeutica alla pari degli altri trattamenti già raccomandati dallo stesso Nice (adalimumab, etanercept e infliximab) e alla condizione che l’azienda fornisca le dosi da 50 e 100 mg allo stesso prezzo.

Inoltre, il farmaco potrà essere prescritto in combinazione con il metotrexate anche ai pazienti con artrite reumatoide che non rispondono in maniera adeguata ad altri DMARDS, inclusi gli anti TNF. In questi pazienti  il farmaco dovrà essere utilizzato con le modalità già specificate dal Nice in un’altra raccomandazione che si applica ad adalimumab, etanercept, infliximab, rituximab e abatacept. Anche in questa seconda categoria di pazienti vale la precedente richiesta sul costo del farmaco.

Il mese scorso, il Nice aveva dato parere favorevole alla rimborsabilità di golimumab nell’artrite psoriasica.

Golimumab è un anticorpo monoclonale anti TNF-alfa totalmente umano che si lega e neutralizza sia il TNF-alfa solubile sia quello di membrana. Golimumab è somministrabile sia per iniezione mensile sottocutanea sia per infusione endovenosa.

Documento del Nice