Il National Institute for Health and Clinical Excellence (Nice) ha deciso di raccomandare la rimborsabilità da parte del servizio sanitario nazionale britannico per tocilizumab in una fase più precoce dell’artrite reumatoide, cioè dopo che i DMARDs abbiano fallito.

La decisione del Nice, che modifica le raccomandazioni del 2010 sul medicinale, fa seguito a un nuovo schema di accesso al farmaco concordato da Roche e dal Dipartimento della Salute britannico che prevede uno sconto sul prezzo del medicinale praticato al servizio sanitario nazionale.

Le raccomandazioni del 2010 prevedevano l’uso del farmaco come opzione terapeutica per i pazienti con artrite reumatoide che non rispondevano adeguatamente a uno o più inibitori del TNF e in cui la terapia con rituximab non avesse fornito una risposta adeguata o fosse controindicata.

Lo scorso dicembre, il Nice aveva raccomandato al servizio sanitario britannico la rimborsabilità di tocilizumab anche nell’artrite sistemica idioapatica giovanile.

Comunicato del Nice