Roche ha presentato appello alla decisione del National Institute for Health and Clinical Excellence (Nice) di non raccomandare erlotinib come trattamento di mantenimento di pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule.

Il Nice aveva respinto la richiesta di Roche affermando che l'efficacia del farmaco nel trattamento di mantenimento di questa patologia non è stata ancora definita con precisione.

Per questa indicazione, il Nice ha già approvato il farmaco pemetrexed, che ha dimostrato di aumentare di 5,2 mesi la sopravvivenza dei pazienti che soffrono di questa patologia. Secondo gli esperti del Nice, invece, non è stata ancora chiarita l'efficacia di erlotinib nella terapia di mantenimento. Secondo gli esperti di Roche, in questo setting erlotinib potrebbe estendere la sopravvivenza di circa 3,3 mesi

I pazienti con NSCLC avanzato in cui la malattia resta sostanzialmente invariata dopo la chemioterapia iniziale (‘malattia stabile') sono caratterizzati da tumori che progrediscono più velocemente, da una maggiore resistenza alle successive linee di chemioterapia e da una prognosi sfavorevole rispetto ai pazienti con risposta completa o parziale alla chemioterapia iniziale.

Documento del NICE