Ema

Parere europeo positivo per due nuove indicazione di ramucirumab

Il Chmp dell'Ema ha espresso parere favorevole all'approvazione di due nuove indicazioni del farmaco ramucirumab.

Il Chmp dell’Ema ha espresso parere favorevole all’approvazione di due nuove indicazioni del farmaco ramucirumab.

Le nuove indicazioni dell’anti VEGFR2 per cui gli esperti dell’agenzia europea hanno espresso parere favorevole includono il trattamento in combinazione con docetaxel dei pazienti adulti con tumore del polmone non a piccole cellule localmente avanzato o metastatico, che hanno mostrato una progressione della malattia dopo chemioterapia a base di platino e il trattamento in combinazione con il regime chemioterapico FOLFIRI dei pazienti adulti con carcinoma al colon retto metastatico, che hanno mostrato una progressione della malattia o che sono stati trattati precedentemente con bevacizumab, oxaliplatino e fluoropirimidine.

Ramucirumab è un antagonista del Recettore 2 per il VEGF (VEGFR2) a cui  si lega specificamente bloccandone l’attivazione. Il recettore VEGFR2 tra tutti i target possibili, è una delle porte di accesso’ dello stimolo angiogenico e sembra rappresentare l’opzione migliore per bloccare la formazione e la crescita del sistema vascolare che alimenta i tumori.

Il farmaco è già approvato in combinazione con paclitaxel per il trattamento dei pazienti adulti con adenocarcinoma dello stomaco e della giunzione gastroesofagea, che hanno mostrato una progressione della malattia dopo chemioterapia a base di platino e fluoropirimidine. Il medicinale è anche approvato in monoterapia per il trattamento dei pazienti adulti con tumore dello stomaco o della giuzione gastroesofagea con progressione della malattia dopo chemioterapia a base di platino e fluoropirimidine in cui il trattamento in combinazione con paclitaxel risulta inappropriato e in combinazione con FOLFIRI per il trattamento di pazienti adulti con tumore al colon retto metastatico con progressione della malattia dopo terapia precedente con bevacizumab, oxaliplatino e fluoropirimidine. Infine, ramucirumab è approvato in combinazione con docetaxel per il trattamento dei pazienti adulti con tumore del polmone non a piccole cellule localmente avanzato o metastatico con progressione della malattia dopo chemioterapia a base di platino.