La Commissione Europea ha approvato l'estensione delle indicazioni di pemetrexed (Alimta, Eli Lilly) per comprendere anche l'impiego del farmaco in monoterapia nel trattamento di mantenimento  del tumore al polmone non a piccole cellule  (NSCLC) con istologia a cellule squamose, localmente avanzato o metastatico, nei pazienti in cui la malattia non sia progredita immediatamente dopo la chemioterapia a base di platino.

Dal 2004 pemetrexed è disponibile come trattamento di seconda linea del NSCLC e ha da poco ottenuto l´approvazione EMEA e AIFA per il trattamento di prima linea, in associazione a cisplatino e per il mesotelioma pleurico maligno.
Il carcinoma polmonare (CP) rappresenta la maggiore causa di morte per cancro nel mondo occidentale e la seconda causa di morte dopo le malattie cardiovascolari. La sua prognosi è fra le più infauste (in media solo il 10-15% dei pazienti sopravvive dopo 5 anni dalla diagnosi) e la causa è da ricercarsi quasi sempre nel fumo da sigaretta.

Si suddivide in carcinoma a piccole cellule (SCLC) che rappresenta circa il 20-25% di tutti i casi di CP e in carcinoma non a piccole cellule (NSCLC), di origine epiteliale e  meno aggressivo di quello del carcinoma a piccole cellule.
Si riconoscono tre sottotipi principali di NSCLC: Carcinoma a cellule squamose, che origina in uno dei due bronchi principali, Adenocarcinoma e Carcinoma a larghe cellule.