Pemfigo volgare, approvazione europea per rituximab

La Commissione europea ha approvato ritixumab per il trattamento delle forme da moderate a severe di pemfigo volgare, una rara malattia autoimmune che porta alla formazione di vesciche e piaghe cutanee gravi, per lo più negli adulti e negli anziani.

La Commissione europea ha approvato ritixumab per il trattamento delle forme da moderate a severe di pemfigo volgare, una rara malattia autoimmune che porta alla formazione di vesciche e piaghe cutanee gravi, per lo più negli adulti e negli anziani.

L'azienda fa sapere che è il primo farmaco biotecnologico approvato in Europa per questa condizione e il primo grande progresso nel trattamento in oltre 60 anni, in sostanza dalla scoperta del cortisone.

l pemfigo volgare è un disordine raro, ad esito potenzialmente fatale, autoimmune, caratterizzato da vescicole intraepidermiche ed estese erosioni della cute e delle mucose apparentemente sane. La diagnosi si basa su biopsia cutanea con test di immunofluorescenza diretta. Il trattamento consiste nell'impiego di corticosteroidi talvolta insieme ad altre terapie immunosoppressive.