L'Emea ha raccomandato alla Commissione europea l'approvazione di un altro vaccino contro l'influenza A (H1N1), Celvapan, prodotto da Baxter. La decisione sull'autorizzazione all'immissione in commercio è attesa in tempi brevi.
Per questo vaccino, non adiuvato, il Chmp raccomanda attualmente uno schema posologico basato sulla somministrazione di due dosi di vaccino a tre settimane di distanza l'una dall'altra per gli adulti, le donne in gravidanza e i bambini a partire dai sei mesi di età.
Inoltre, l'Emea fa sapere che sono tuttora in corso studi clinici sul prodotto in adulti e bambini e ha anticipato che i risultati potrebbero essere disponibili a partire dalla metà di ottobre.

Il nuovo vaccino è stato valutato secondo la procedura di "mock-up", un procedimento pre-registrativo volto accelerare l'iter di autorizzazione dei vaccini in caso di pandemia. Un vaccino "mock-up" ottiene in anticipo la validazione dei dati clinici e di produzione rispetto a una futura influenza pandemica, ma viene nuovamente sottoposto all'approvazione finale delle autorità regolatorie con il ceppo virale causa della pandemia.
Lo stesso approccio è stato adottato per gli altri due vaccini anti-influenza A, Focetria di Novartis e Pandemrix di GlaxoSmithKline, approvati di recente dalla Commissione europea.