L'EMEA raccomanda la sospensione dal commercio dei medicinali contenenti destropropossifene, da solo o in associazione. Al termine di un riesame dei dati di sicurezza e di efficacia dei medicinali contenenti destropossifene, il Chmp dell'EMEA ha concluso che per questi medicinali i rischi sono superiori ai benefici, soprattutto per quanto riguarda il rischio di sovradosaggio potenzialmente fatale. La raccomandazione dell'Agenzia è stata trasmessa alla Commissione europea per l'adozione di una decisione giuridicamente vincolante.

Il destropropossifene è un analgesico oppiaceo usato per il trattamento del dolore acuto e cronico.
In Italia non esistono medicinali contenenti destropropossifene in associazione ad altri principi attivi e il solo medicinale (Liberen) contenente destropropossifene come unico principio attivo, dai dati in possesso dell'Aifa, risulta essere in esaurimento scorte dal 2005.

Comunicato dell'EMEA