Il Chmp dell'Emea ha iniziato un riesame dei dati sulla sicurezza di natalizumab (Tysabri) farmaco indicato per la terapia della sclerosi multipla (SM).
La decisione è stata presa dopo la comunicazione di 23 casi di PML (leucoencefalopatia multifocale progressiva) rilevati a livello mondiale da quando ill farmaco è in commercio.
Questo riesame dovrà servire per mettere in atto misure addizionali al fine di garantire la massima sicurezza possibile all'impiego del farmaco, una delle terapie più efficaci per le forme più severe di SM.