La Commissione Europea ha approvato rilonacept (Arcalyst, Regeneron) per la terapia di pazienti adulti e bambini a partire dai 12 anni di età con sintomatologia severa conseguente a un gruppo di malattie autoinfiammatorie rare e potenzialmente letali, denominate sindromi periodiche associate alla criopirina (CAPS), ivi incluse la sindrome autoinfiammatoria familiare da freddo (FCAS) e la sindrome di Muckle-Wells (MWS).

Rilonacept blocca l'interleuchina-1, una proteina di segnale secreta da cellule correlate al sistema immunitario. L'interleuchina-1 agisce come un messaggero, regolando la risposta infiammatoria , ma se presente in eccesso può essere dannosa.

Il farmaco deve essere somministrato attraverso un'iniezione settimanale, che il paziente può autosomministrarsi a casa sua, senza necessità di ricovero ospedaliero.
Il blocco dell'attività dell'interleukina-1 può interferire con la risposta immunitaria del paziente e quindi il farmaco non va somministrato a pazienti che presentino infezioni croniche o in fase attiva.

Si stima che in Europa la prevalenza delle CAPS sia di un caso ogni milione di abitanti.