Halozyme Therapeutics ha reso noto che Roche ha depositato all’agenzia europea la domanda di registrazione per una nuova formulazione di rituximab che si somministra per via sottocutanea. Questa nuova formulazione utilizza una tecnologia sviluppata da Halozyme che prende il nome di Enhanze™ Technology che consente la somministrazione per via sottocutanea di ampi volumi di farmaco.

La nuova tecnologia utilizza un procedimento sofisticato che prevede l’impiego di un enzima ricombinante umano a base di ialuronidasi (rHuPH20). Questo enzima temporaneamente degrada lo ialuronano, una componente strutturale dello spazio sottocutaneo che si trova proprio sotto la superficie delle cute.

Questa temporanea degradazione crea uno spazio per la somministrazione di farmaci biologici, molecole molto più grandi delle normali molecole di sintesi chimica, e così anche molecole grandi fino a 200 nanometri possono attraversare lo spazio sottocutaneo. Tale degradazione ha un effetto temporaneo e nel giro di qualche giorno la struttura sottocutanea ritorna come prima.

Nel corso del 54° meeting dell’American Society of Hematology in corso ad Atlanta, Roche ha presentato i dati positivi di due studi condotti con la nuova formulazione che si è dimostrata equivalente a quella endovenosa per quanto concerne i parametri farmacocinetici.

L’attuale formulazione del farmaco che si somministra per via endovenosa richiede alcune ore per la sua somministrazione mentre quella sottocutanea richiederà circa 5 minuti, un indubbio passo in avanti.