L'Unione europea ha messo oggi fuorilegge un farmaco 'stimolante' denominato 4-metilanfetamina (4-MA). La decisione, secondo quanto reso noto dall'agenzia europea per le droghe, è stata adottata dal Consiglio affari interni Ue a conclusione della procedura a cui vengono sottoposti tutti gli psicofarmaci ritenuti potenzialmente pericolosi che vengono immessi nel mercato.

La pericolosità del farmaco è stata accertata con un dettagliato rapporto redatto dal comitato scientifico dell'agenzia europea per le droghe in collaborazione con esperti nazionali, della Commissione Ue, di Europol e dell'agenzia europea per i farmaci. La decisione del Consiglio prevede che la circolazione del 4-MA sia sottoposta a misure di controllo nonché a sanzioni penali.