L'Fda ha approvato un aggiornamento del labeling del farmaco biologico abatacept (Orencia, Bristol-Myers Squibb), relativo all'impiego in pazienti con artrite reumatoide da moderata a severa di durata inferiore ai due anni e non precedentemente trattati con metotrexate.

La variazione prende origine dai dati dello studio AGREE, condotto appunto in pazienti con AR da moderata a severa diagnosticata da meno di due anni e naive al metotrexate. I pazienti che hanno associato abatacept hanno raggiunto un punteggio del DAS28 (Disease Activity Score)  inferiore a 2,6 corrispondente alla remissione dalla malattia, nel 41% vs 23% rispetto a quelli trattati con il solo metotrexate (p< 0.001).

Abatacept è una proteina umana di fusione (prodotta con tecnologia del DNA ricombinante) che, modulando un segnale chiave di costimolazione necessario per la completa attivazione dei linfociti T, riduce la proliferazione delle cellule T e la produzione di citochine infiammatorie responsabili della sinovite e di altre manifestazioni dell'artrite reumatoide.