Merck (conosciuta come Msd al di fuori di Stati Uniti e Canada) ha comunicato che l'Fda ha accettato il deposito della domanda di registrazione (Biologics License Application) di una nuova immunoterapia in compresse sublinguali contro l’allergia ai pollini di Ambrosia artemisiifolia.

Lo scorso 27 marzo l’Fda aveva accettato di revisionare la richiesta di approvazione di un’altra immunoterapia in compresse sublinguali di Merck per l’allergia ai pollini dell’erba Phleum pratense. La decisione dell’agenzia americana per entrambi i farmaci è attesa per la prima metà del 2014.

La domanda di registrazione del farmaco contro l’allergia ai pollini di Ambrosia è supportata dai risultati positivi di cinque studi che hanno valutato sicurezza ed efficacia del medicinale in pazienti adulti con rinite allergica con o senza congiuntivite.

La nuova immunoterapia è costituita da compresse sublinguali disegnate per trattare le cause della rinite allergica attraverso l’induzione di una risposta immunitaria che protegge contro gli allergeni specifici presenti nei pollini della pianta.

Merk ha firmato un accordo con ALK Abellò, azienda internazionale con sede in Danimarca, focalizzata nel trattamento, prevenzione e diagnosi delle allergie, per lo sviluppo di immunoterapie contro l’allergia ai pollini di Ambrosia, Phleum pratense e agli acari della polvere in Nord America.

Il genere 'Ambrosia' appartiene alla famiglia delle Asteraceae (o Compositae) ed è contraddistinto da numerose specie di cui l'Ambrosia artemisiifolia è la più conosciuta in Italia a causa della forte allergenicità posseduta dai suoi granuli pollinici. Il polline viene prodotto in grandi quantità durante il periodo di fioritura che nelle nostre zone ha inizio a partire dal mese di luglio. Il suo polline può causare  fenomeni di sensibilizzazione verso altre composite poichè le basi biochimiche si trovano anche in altre asteracee. L'allergia all'Ambrosia si manifesta con infiammazione agli occhi, difficoltà respiratorie che nei casi più gravi sono dei veri e propri attacchi di asma.

Phleum pratense o erba codolina è una panta foraggera che misura dai 40 ai 150 cm di altezza. E' formata da ciuffi di colore verde-grigio o porpora che misurano da 6 a 15 cm. E' diffusa nei prati e nei campi in Europa, Africa e Asia del nord. Si può anche trovare in America del nord e del sud e in Australia.  Il periodo di esposizione agli allergeni va da maggio a settembre. L'inalazione del polline può provocare sintomi di rinite (raffreddore da fieno) e congiuntivite.