Fda

Approvata triplice combinazione di antipertensivi

L'agenzia americana del farmaco ha approvato la triplice combinazione antipertensiva messa a punto da Daiichi Sankyo e a base di olmesartan medoxomil, amlodipina e idroclorotiazide.  Il farmaco, che verrà messo in commercio in Usa con il marchio Tribenzor, è stato approvato per quei pazienti la cui pressione arteriosa non è adeguatamente controllata da regimi antiipertensivi a base di combinazioni di ACE inibitori, calcio antagonisti e diuretici. Non è invece indicato per iniziare una terapia antiipertensiva.

L'approvazione si basa su uno studio che ha arruolato 2.492 pazienti ipertesi nei quali la somministrazione once a day del farmaco dopo 8 settimane ha ridotto la pressione sistolica e diastolica in misura significativamente superiore ai pazienti trattati con una duplice terapia a base di amlodipina/idroclorotiazide, olmesartan/idroclorotiazide e olmesartan/amlodipina. Rispetto a queste combinazioni di farmaci, la triplice associazione ha fornito un'ulteriore riduzione della pressione arteriosa sistolica e diastolica di 8,1/5,4 mm Hg, 7,6/5,4 mm Hg, e 8,4/4,5 mm Hg, rispettivamente (p<0.0001 vs. ogni combinazione).

Circa il 56% dei pazienti che assumono farmaci antipertensivi non raggiunge il goal pressorio di 140/90 e 130/80 nei soggetti a rischio (diabetici, nefropatici e cardiopatici). Oltre due terzi dei pazienti ipertesi per raggiungere i goal pressori ha necessità di una combinazione di 2 o più farmaci antipertensivi.

SEZIONE DOWNLOAD