Approvato in Usa nuovo farmaco per la depressione, il primo a somministrazione intra nasale

La Fda statunitense ha reso noto di aver approvato un antidepressivo in formulazione intra nasale della compagnia Johnson & Johnson per i pazienti resistenti ad altri trattamenti, ma ha imposto alcune restrizioni sull'uso del farmaco, temendo un uso improprio o un abuso.

La Fda statunitense ha reso noto di aver approvato un antidepressivo in formulazione intra nasale della compagnia Johnson & Johnson per i pazienti resistenti ad altri trattamenti, ma ha imposto alcune restrizioni sull'uso del farmaco, temendo un uso improprio o un abuso.

L'approvazione dell'esketamina in spray nasale, che verrà commercializzata con il nome Spravato, rappresenta il primo nuovo trattamento per la depressione dopo oltre 30 anni e ha sollevato speranze per la sua rapidità d’azione in confronto ai comuni antidepressivi e per la capacità di trattare alcuni pazienti che non rispondono ad altre terapie. Potrebbe rappresentare una svolta per circa 5 milioni di statunitensi con disturbo depressivo maggiore.

L'esketamina è l'enantiomero, ovvero una immagine chimica speculare, della ketamina, un farmaco anestetico utilizzato anche a scopo ricreativo con il soprannome di “Special K". Come la ketamina, ad alte dosi può provocare sedazione ed altri effetti neurologici, quindi, per prevenire l'abuso, i pazienti potranno assumere il farmaco solo in uno studio medico o in una struttura sanitaria certificati sotto supervisione medica, dovranno essere monitorati per due ore dopo la somministrazione e non avranno il permesso di portarlo a casa.

La stessa azienda ha promesso di assicurarsi che venga utilizzato come previsto.
Il foglietto illustrativo riporterà un “boxed warning”, il più importante avvertimento sulla sicurezza imposto dalla Fda, per segnalarne il rischio di sedazione, difficoltà di attenzione, di giudizio e di pensiero, abuso, uso improprio e pensieri suicidi dopo la somministrazione.

«È innegabilmente un grande passo avanti», ha detto Jeffrey Lieberman, uno psichiatra della Columbia University. Ma ha ammonito che c’è ancora molto da conoscere sul farmaco, in particolare riguardo il suo uso a lungo termine. «I medici dovranno essere molto giudiziosi e sentirsi a proprio agio».

L’esketamina viene assorbita attraverso la mucosa nasale e il suo impiego dovrebbe essere limitato ai pazienti che hanno provato almeno altri due antidepressivi. La società ha optato per uno spray nasale dopo aver concluso che la somministrazione endovenosa non era praticabile e che la forma orale non avrebbe veicolato sufficiente farmaco al cervello

Una nuova chance per trattare la depressione
«Spravato ha le potenzialità per cambiare il paradigma terapeutico e offrire nuove speranze al circa un terzo delle persone con disturbo depressivo maggiore che non hanno risposto alle terapie esistenti», ha detto Mathai Mammen, responsabile globale della ricerca e sviluppo di J&J.

Gli antidepressivi attualmente disponibili agiscono su neurotrasmettitori come la serotonina e la norepinefrina, ma la maggior parte dei farmaci impiega almeno quattro settimane per mostrare l'effetto e non produce una risposta adeguata in circa il 30-40% dei pazienti con il disturbo depressivo maggiore (MDD, major depressive disorder).

Ricerche recenti mostrano che la depressione comporta il deterioramento della qualità e del numero di connessioni delle cellule nervose nelle aree cerebrali correlate all'umore. Secondo quanto riferito dalla compagnia, l’esketamina aiuta a ripristinare queste connessioni, portando a un miglioramento dei sintomi della depressione.

Durante gli studi clinici, in alcuni pazienti il farmaco ha dimostrato di alleviare i sintomi della depressione entro 24 ore, ha fatto presente un portavoce di Janssen.

Servirà un monitoraggio attento
L'approvazione arriva dopo che un comitato consultivo della Fda a febbraio ha votato a favore dell'esketamina, affermando che i suoi benefici superano i rischi. Tuttavia alcuni membri hanno sollevato preoccupazioni riguardo il maggior rischio di sedazione, dissociazione e aumento della pressione sanguigna osservati negli studi.

Lee Hoffer, un medico antropologo della Case Western Reserve University che studia la dipendenza e l'uso di droghe, ha fatto parte del comitato consultivo della Fda che ha raccomandato l'approvazione del farmaco. Ha detto che la ketamina era una droga da club utilizzata principalmente negli anni '90 e 2000 che può avere effetti potenti, come allucinazioni e disturbi dissociativi che fanno sentire le persone scollegate da quello che le circonda.

Nonostante questo, si è detto poco preoccupato dall'abuso di esketamina, grazie alle misure di sicurezza che verranno messe in atto. Ha anche fatto presente che, nonostante la ketamina sia disponibile da decenni e sia è stata usata off-label per curare la depressione, nelle sue ricerche e nelle interviste a utilizzatori di droghe illegali non ha saputo di persone ne fanno attualmente uso a scopo ricreativo.