Exenatide (Byetta) è stato approvato dall'Fda per l'utilizzo in monoterapia per migliorare il controllo glicemico in pazienti con diabete di tipo 2. In precedenza il farmaco era approvato solo in associazione ad altri antidiabetici.

Da quanto è stato introdotto in terapia, nel 2005, il farmaco è stato utilizzato da oltre 1 milione di pazienti, registrando vendite per 678 milioni di dollari.
E' il primo analogo dell'ormone GLP-1 (glucagon-like peptide-1), farmaci che hanno affinità di legame con il recettore GLP-1, la stessa di exenatide e liraglutide.
E' in attesa di approvazione la formulazione del farmaco a monosomministrazione settimanale. La decisione dell'agenzia americana su questa nuova formulazione è attesa per il prossimo mese di marzo.