L'Fda ha approvato l'impiego di bevacizumab (Avastin, Roche) in combinazione con interferone alfa nella terapia del carcinoma a cellule renali metastatico.
L'approvazione si basa sui dati dello studio di fase III Avoren, che nei pazienti trattati con bevacizumab e interferone alfa ha evidenziato un raddoppio della sopravvivenza senza progressione (PFS) rispetto a coloro che hanno ricevuto unicamente l'interferone (10,2 mesi verso 5,4 mesi).

In Usa adesso il farmaco è approvato per cinque tipologie di tumore inclusi i carcinomi al  polmone, mammella e colon. In Europa il farmaco è approvato per questa indicazione dalla fine del 2007. In questa indicazione il farmaco sarà un'alternativa Sutent, Nexavar e Torisel.

Il tumore al rene è per prevalenza l'8a forma di tumore, e si stima che nel 2009 in Usa possa determinare 13mila decessi.