Cancro al seno, Fda approva ribociclib

L'Fda ha approvato il farmaco oncologico ribociclib, noto anche con la sigla LEE011, per le pazienti con carcinoma mammario avanzato positivo ai recettori ormonali (HR+), ma negativo per il recettore HER2. Sviluppato da Novartis sarÓ messo in commercio con il marchio Kisqali.

L’Fda ha approvato il farmaco oncologico ribociclib, noto anche con la sigla  LEE011, per le pazienti con carcinoma mammario avanzato positivo ai recettori ormonali (HR+), ma negativo per il recettore HER2. Sviluppato da Novartis sarà messo in commercio con il marchio Kisqali.

Ribociclib fa parte della classe degli inibitori delle chinasi ciclina-dipendenti (CDK) 4/6 che contribuiscono alla crescita delle cellule tumorali.

In uno studio di Fase III presentato all’ultimo congresso dell’ESMO, lo studio MONALEESA-2, aggiunto all’inibitore dell’aromatasi letrozolo, ribociclib  ha migliorato del 44% la sopravvivenza libera da progressione (PFS) di malattia rispetto al solo letrozolo: 19.3 mesi vs. 14,7 mesi.

"I risultati di questo studio rappresentano una prova convincente della validità del farmaco e del suo meccanismo di azione, e suggeriscono un cambiamento di paradigma nel carcinoma mammario metastatico, HR +. Essi suggeriscono anche la necessità di valutare combinazioni di ribociclib con altri inibitori della varie vie di segnalazione che potrebbero portare a ulteriori progressi nella gestione dei diversi sottotipi di cancro al seno " aveva dichiarato il prof Hortobagyi principal investigator dello studio MONALEESA-2.

Una volta in commercio, ribociclib vedersela con palbociclib di Pfizer, uno dei farmaci di maggiore successo della big pharma americana, con il quale condivide il meccanismo di azione. Sono molto simili, quasi due gemelli separati alla nascita, come ha detto qualche analista.