Cancro alla prostata, l'Fda approva abiraterone

Fda
L’Fda ha approvato il nuovo anticancro abiraterone per la terapia del tumore alla prostata metastatico resistente alla castrazione, in pazienti che hanno già ricevuto una chemioterapia a base di docetaxel. Disponibile per via orale, il farmaco andrà utilizzato in combinazione con il prednisone. Il farmaco sarà commercializzato da Johnson & Johnson con il marchio Zytiga.

Uno studio presentato al recente congresso  ESMO svoltosi a Milano nell’ottobre del 2010, ha arruolato 1.195 pazienti con carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione refrattario alla terapia ormonale o alla terapia a base di taxani.
Un totale di 787 pazienti ha ricevuto 1000 mg di abiraterone una volta al giorno per via orale, più 5 mg di prednisone/prednisolone due volte al giorno. I restanti 398 pazienti hanno ricevuto placebo e la stessa dose di steroidi.

Il trattamento con abiraterone acetato ha portato a una riduzione pari al 35% del rischio di decesso (HR:0,65; IC 95% 0,54-0,77) e a un aumento del 36% della sopravvivenza media dei pazienti con carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione.
I pazienti che hanno ricevuto la combinazione di abiraterone e steroidi hanno raggiunto una sopravvivenza media pari a 14,8 mesi, rispetto ai 10,9 mesi di coloro che hanno ricevuto steroidi più placebo.

Il tempo di progressione della malattia era di 10,2 mesi per i pazienti che hanno ricevuto abiraterone e di 6,6 mesi per quelli che hanno ricevuto il placebo (p<0,0001).
Circa il 38% dei pazienti in trattamento con il nuovo farmaco ha presentato una risposta al trattamento che ha inciso favorevolmente sui livelli di PSA rispetto al 10% dei pazienti del gruppo di controllo.

Gli eventi avversi che si sono presentati nei pazienti in trattamento con abiraterone sono stati: ritenzione e ipokalemia.

Il nuovo farmaco agisce bloccando un enzima che ha un ruolo fondamentale nella produzione di testosterone in tutte le regioni del corpo eliminando così in maniera più radicale, rispetto ai farmaci attualmente disponibili, la fonte che alimenta questo tipo di tumore. Abiraterone inibisce la sintesi degli androgeni. Il farmaco blocca la formazione di testosterone inibendo in maniera irreversibile l'enzima CYP17A1 (CYP450c17), una liasi nota anche come 17α-hydroxylase/C17, 20. Si tratta di un complesso del citocromo P450 coinvolto nella formazione di DHEA e androstenedione che viene poi metabolizzato in testosterone.

Abiraterone è stato scoperto e sviluppato dalla società biotech Cougar Biotechnology. Nel maggio del 2010, per poter entrare in possesso del farmaco, Johnson & Johnson, ha acquisito Cougar Biotechnology sborsando un miliardo di dollari.

Comunicato Fda


SEZIONE DOWNLOAD