AstraZeneca ha reso noto di aver depositato all'FDA la richiesta di registrazione per un farmaco che associa in una sola compressa aspirina a basse dosi ed esomeprazolo per il quale è stata chiesta l'indicazione per la riduzione delle ulcere gastroduodenali in pazienti a rischio che necessitano di aspirina a basse dosi.
Inoltre, AstraZeneca ha richiesto una nuova indicazione per esomeprazolo (Nexium): la riduzione del rischio di ulcere gastroduodenali causate da aspirina a basse dosi.

Il farmaco inibitore di pompa è già approvato per la riduzione del rischio di ulcere gastriche associate all'uso continuativo di FANS in pazienti a rischio di sviluppare ulcere gastriche. L'aspirina a basse dosi è il caposaldo della prevenzione degli accidenti cardiovascolari e cerebrali, quali l'attacco cardiaco e lo stroke. Il farmaco antiaggregante può dare sintomi gastrointestinal in un paziente su tre.

AstraZeneca ha condotto due studi per valutare la sicurezza e l'efficacia di esomeprazolo nella riduzione delle ulcere gastruodenali indotte da basse dosi di ASA (75-325 mg assunti in maniera continuativa, cioè almeno 5 gg la settimana). Uno studio ha valutato la dose di esomeprazolo da 20 mg e l'altro quella da 40 mg.