In una nota pubblicata sul suo sito web, l'Fda fa sapere che la scheda di prodotto di deferasirox (Exjade, Novartis) è stata modificata e ora contiene un 'boxed warning', di fatto un'avvertenza speciale relativa alla sicurezza, in cui si afferma che questo chelante del ferro per via orale può causare danno epatico e renale, fino ad arrivare all'insufficienza d'organo, ed emorragie gastrointestinali.
Deferasirox è indicato per il trattamento del sovraccarico cronico di ferro dovuto a frequenti emotrasfusioni in pazienti affetti da beta talassemia major. Il farmaco agisce legando il ferro in ecesso e rimuovendolo da alcune cellule del corpo, come quelle epatiche, prima dell'escrezione. Nel ‘boxed warning' si legge anche che in alcuni casi questi eventi avversi si sono rivelati fatali. In più, si afferma che le complianze sono state più frequenti nei pazienti più anziani e in quelli con sindromi mielodisplastiche ad alto rischio, con danno renale o epatico, o con bassa conta piastrinica.
La scheda modificata avverte inoltre che la terapia con deferasirox richede uno stretto monitoraggio del paziente.
Il farmaco era già da tempo sotto la lente dell'agenzia regolatoria per problemi di safety e già nel 2007 la scheda del prodotto era stata modificata in modo da menzionare il rischio di insufficienza renale acuta.