Diarrea da Hiv, Fda approva crofelemer

Fda
L’Fda ha dato il via libera a crofelemer, un farmaco indicato per la terapia della diarrea in pazienti con infezione da Hiv e in terapia antiretrovirale. Si tratta del primo farmaco approvato per questa indicazione. Sviluppato dalla società americana Salix, il prodotto verrà commercializzato con il marchio Fulyzaq.

Crofelemer è un farmaco capostipite, che può essere utile per diversi tipi di diarrea secretoria, in quanto impedisce la secrezione di cloruro e di fluidi nell'intestino, inibendo direttamente due distinti canali intestinali del cloruro (il cystic fibrosis transmembrane conductance regulator (CFTR) e il calcium activated channel anoctamin 1).

Si tratta del secondo farmaco di origine vegetale finora approvato dall’Fda. Il farmaco è infatti un derivato della linfa del Croton Lechler  (Dracaena draco L.), una pianta del Sud America. Viene chiamato Sangue di drago per il lattice resinoso di colore rosso che si ottiene dall'incisione della sua corteccia.
Questo lattice è un ottimo cicatrizzante, astringente e antisettico. Per via orale il lattice, opportunamente diluito, viene consumato per trattare infiammazioni intestinali, gastriti, ulcere, contro la diarrea, gengiviti.  Le proprietà medicinali di questa pianta sono ampiamente conosciuti in tutte le tribù indigene del Messico, Perù ed Ecuador.

Salix è una società farmaceutica americana che deriva circa il 70% dei suoi $540 milioni di fatturato annuo dall’antibiotico Xifaxan (rifaximina) ottenuto in licenza dall’italiana Alfa Wassermann. Salix ha ottenuto crofemeler in licenza dalla società californiana Napo Pharmaceuticals. Si ritiene che il mercato potenziale per la diarrea associata a Hiv sia di circa 300 milioni di dollari l’anno. Secondo gli analisti, il nuovo farmaco potrebbe raggiungere vendite per 19 milioni il primo anno e di 26 il secondo anno.

Comunicato Fda