La tossina botulinica sviluppata da Allergan (onabotulinumtoxinA, Botox) potrà presto essere impiegata contro l'incontinenza difficile da trattare. L’Fda ha approvato l'uso di questo prodotto, molto noto nel campo della medicina estetica, anche nel trattamento della vescica iperattiva di adulti che non rispondono ai tradizionali farmaci anticolinergici.

La tossina botulinica è stata approvata dall’Fda nel 2011 come trattamento dell’incontinenza urinaria da urgenza di eziologia nota, in cui l’iperattività della vescica sia dovuta a una lesione al midollo spinale, alla sclerosi multipla o ad altre malattie neurologiche.

La vescica iperattiva è una condizione in cui quest'organo si contrae troppo spesso o senza calore: i sintomi includono incontinenza urinaria, sensazione di impellente e improvviso bisogno di urinare e frequente minzione. Quando La tossina botulinica è iniettata nel muscolo della vescica, causa un suo rilassamento, incrementando la sua capacità e riducendo gli episodi di incontinenza urinaria.

L'iniezione avviene mediante cistoscopia, procedura che permette al medico di visualizzare la parte interna della vescica mentre la sostanza viene somministrata. L’effetto dell’iniezione dura a lungo e può essere ripetuta a distanza di almeno 12 settimane.

Il farmaco è stato testato nel corso di due studi in doppio cieco, randomizzati multicentrici, controllati verso placebo, della durata di 24 settimane, condotti in pazienti adulti 2con vescica iperattiva non adeguatamente controllata con farmaci anticolinergici.  Dopo 12 settimane di terapia, onabotulinumtoxinA ha ridotto del 50% gli episodi giornalieri di incontinenza urinaria  (riduzione di 2,5 episodi partendo da un basale di 5,5 episodi/die in uno studio e nell’altro si è osservata una riduzione di 3 episodi da un basale di 5,5. Con placebo la riduzione è stata dio 0,9 episodi (basale (5,1) in uno studio e di 1,1 episodi (basale 5,7) nell’altro studio.

Nel 2011 le vendite di tossina botulinica di Allergan hanno raggiunto 1,6 miliardi di dollari e  la previsione degli analisti circa la chiusura del 2012 è di 1,76-1,8 miliardi. I dati ufficiali saranno noti entro poche settimane. Si stima che la nuova indicazione potrà aggiungere altri 200 milioni di vendite annue.