Dopo la recente approvazione dell'Emea, anche l'Fda ha approvato un ampliamento delle indicazioni d'uso di glatiramer acetato (Copaxone, commercializzato in Italia da SanofiAventis) per includere il trattamento del primo evento clinico suggestivo per Sclerosi Multipla (SM), denominata come "Sindrome Clinicamente Isolata" (CIS).
L'approvazione della nuova indicazione deriva dai risultati dello studio PreCISE, un trial di fase III  condotto su 481 pazienti reclutati in un centinaio di centri in Europa, Usa, Argentina, Israele, Paesi Scandinavi, Australia e Nuova Zelanda, che avevano presentato un unico episodio clinico significativo per sclerosi multipla, con lesioni confermate da risonanza magnetica.

Lo studio ha evidenziato come un trattamento con Glatiramer entro tre mesi dal primo attacco suggestivo per SM significa ridurre il rischio di sviluppare SM clinicamente definita fino al 45% rispetto a placebo e di allungare l'intervallo di tempo verso la conversione in malattia di 722 giorni, contro i 336 giorni dei pazienti trattati con placebo (+ 115%).
Nel 2008 le vendite di glatiramer sono state pari a 2,26 miliardi di dollari.