La biotech svizzera Actelion ha reso noto di aver depositato all’Fda la domanda di registrazione per ottenere l’approvazione di selexipag per il trattamento dell’ipertensione arteriosa. Una volta approvato, il farmaco sarà messo in commercio con il marchio Uptravi. La domanda all’Ema è stata depositata poche settimane fa.

Selexipag è un profarmaco che viene metabolizzato in un agonista selettivo del recettore prostanoide IP. Si tratta di un farmaco orale, più facile da assumere rispetto agli analoghi della prostaciclina già disponibili e che vanno somministrati per via parenterale.

La domanda di registrazione si basa principalmente sui dati provenienti da uno studio di fase III, il  GRIPHON study,  condotto su 1156  pazienti con ipertensione arteriosa polmonare il farmaco sperimentale selexipag ha ridotto del 39% la morbidità e la mortalità rispetto al placebo.

Il farmaco è stato inizialmente messo a punto dalla società Nippon Shinyaku, che nel 2008 ha siglato un accordo con Actelion. Quest’ultima ha la responsabilità dello sviluppo e della commercializzazione in tutti i paesi tranne il Giappone dove le due società lavoreranno congiuntamente.