Lassativi a base di fosfato di sodio pericolosi se assunti in dosi elevate, alert Fda

Fda
L’ Fda ha lanciato un’allerta riguardante i possibili rischi per la salute per le persone che fanno uso di lassativi da banco che contengono fosfato di sodio. Come spiega l’Agenzia americana, per il trattamento della costipazione, questi farmaci devono essere assunti una sola volta al giorno, senza superare la dose raccomandata.

Secondo l’Fda, l’uso di una singola dose giornaliera inappropriata o di più dosi al giorni di questi farmaci può causare gravi problemi a livello cardiaco e renale, che possono portare anche alla morte.
Come ricorda l’Agenzia americana, i lassativi a base di fosfato di sodio sono controindicati nei bambini al di sotto dei cinque anni, salvo prescrizione medica, mentre l’uso di farmaci a base di fosfato di sodio da somministrarsi per via rettale è assolutamente controindicato nei bambini al di sotto dei due anni. 

Inoltre, le persone di età superiore ai 55 anni presentano un rischio superiore di sviluppare eventi avversi associati a questi farmaci e i pazienti  con problemi renali e cardiaci, prima di assumerli, dovrebbero consultare il medico.

Questi farmaci possono creare problemi nei pazienti con ostruzione o infiammazione intestinale e possono interagire negativamente con gli ACE-inibitori, i diuretici e i FANS.
Studi precedenti, riporta l’Fda, hanno mostrato che l’uso improprio di questi farmaci porta a grave disidratazione e a un cambiamento dei livelli degli elettroliti nel sangue, quali calcio, sodio e fosfato. In particolare, l’Agenzia americana fa riferimento a una revisione di alcuni dati presenti in letteratura ed emersi dall’Adverse Event Reporting System database.

Dai dati analizzati, sono emersi 54 casi di eventi avversi legati all’uso orale o rettale di fosfato di sodio per il trattamento della costipazione in 25 adulti e in 29 bambini. Nella maggior parte dei casi, i pazienti erano stati trattati con una singola dose superiore a quella raccomandata, o con più di una dose nelle 24 ore.

Comunicato Fda


SEZIONE DOWNLOAD