Fda

L'Fda approva il trastuzumab deruxtecan per gli adenocarcinomi gastrici HER2+

L’Fda ha reso noto di aver ampliato le indicazioni di  trastuzumab deruxtecan per includere adulti con adenocarcinoma gastrico o gastroesofageo (GEJ) localmente avanzato o metastatico HER2-positivo, precedentemente trattato con un regime a base di trastuzumab.

Trastuzumab deruxtecan è un coniugato anticorpo-farmaco (ADC) costituito da un anticorpo monoclonale umanizzato diretto contro il recettore HER2, coniugato con una potente citotossina (un nuovo inibitore della topoisomerasi I) tramite un linker scindibile a base tetrapeptidica.

Il farmaco ha ottenuto un'approvazione accelerata dall'agenzia alla fine del 2019 per il trattamento del tumore al seno non resecabile HER2-positivo in pazienti che hanno ricevuto almeno due regimi precedenti a base di anti-HER2 in un setting metastatico.

La nuova indicazione, valutata nell'ambito di una revisione prioritaria, è stata supportata dai dati dello studio di Fase II DESTINY-Gastric01 che ha coinvolto 126 pazienti con adenocarcinoma gastrico o adenocarcinoma gastrico o GEJ localmente avanzato o metastatico HER2-positivo che avevano progredito dopo almeno due precedenti regimi, tra cui il trastuzumab, una chemioterapia a base di fluoropirimidina e una chemioterapia contenente platino.

I risultati dettagliati presentati lo scorso anno al meeting annuale dell'American Society of Clinical Oncology (ASCO) e simultaneamente pubblicati sul The New England Journal of Medicine hanno mostrato che l'endpoint primario del tasso di risposta oggettiva (ORR) era significativamente più alto tra i pazienti trattati con trastuzumab deruxtecan al 42,9% rispetto a quelli che hanno scelto la chemioterapia, dove l'ORR era del 12,5%.

La sopravvivenza mediana globale è stata di 12,5 mesi nel braccio di trastuzumab deruxtecan contro gli 8,4 mesi nel gruppo di confronto, mentre la sopravvivenza mediana libera da progressione è stata rispettivamente di 5,6 mesi e 3,5 mesi.

Studio DESTINY-Gastric01
Su una coorte totale di pazienti, 125 hanno ricevuto trastuzumab deruxtecan e 62 un regime chemioterapico (55 irinotecan e 7 paclitaxel). Una risposta obiettiva è stata riportata nel 51% dei pazienti del gruppo trastuzumab deruxtecan contro il 14% di quelli del gruppo scelto dal medico (P < 0,001). Inoltre, la S.O. è stata più lunga con il trastuzumab deruxtecan rispetto alla chemioterapia (mediana, 12,5 vs. 8,4 mesi; HR, 0,59; 95% CI, 0,39-0,88; P = .01, che ha oltrepassato il limite prestabilito di O'Brien-Fleming [0,0202 sulla base del numero di decessi]).

I profili di sicurezza e tollerabilità di trastuzumab deruxtecan in DESTINY-Gastric01 sono risultati coerenti con quelli osservati nella coorte del cancro gastrico dello studio di fase I e con quelli precedentemente riportati negli studi di trastuzumab deruxtecan in altri tumori.

Gli eventi avversi più comuni di grado 3 o superiori, che hanno evidenziato un trattamento emergente nel trastuzumab deruxtecan e nei gruppi di scelta del medico, sono stati la diminuzione del conteggio dei neutrofili (51% vs 24%, rispettivamente), l'anemia (38% vs 23%) e la diminuzione del conteggio dei globuli bianchi (21% vs 11%).

Inoltre, ci sono stati 12 (9,6%) casi confermati di malattia polmonare interstiziale (ILD) o polmonite correlata al trattamento in 125 pazienti trattati con l'agente, come stabilito da un comitato di revisione indipendente. Tuttavia, la maggior parte dei casi erano di grado 1 o 2, con 2 di grado 3, 1 di grado 4 e nessun grado 5. Nel gruppo dei trastuzumab deruxtecan è stato registrato un decesso dovuto alla polmonite; nel gruppo scelto dal medico non si è verificato alcun decesso dovuto alla droga.

Frutto di un accordo tra Daiichi Sankyo e AstraZeneca
Nel marzo del 2019, AstraZeneca ha accettato di pagare a Daiichi Sankyo 1,35 miliardi di dollari in anticipo, nell'ambito di un accordo che potenzialmente vale fino a 6,9 miliardi di dollari, per sviluppare e commercializzare insieme Enhertu, farmaco frutto della ricerca dell'azienda giapponese basato su una tecnologia proprietaria di Daiichi.
Le due società stanno sviluppando e commercializzando Enhertu in tutto il mondo, ad eccezione del Giappone, dove Daiichi Sankyo detiene i diritti esclusivi.

Comunicato Fda

Shitara K, Bang Y, Iwasa S, et al. Trastuzumab Deruxtecan in Previously Treated HER2-Positive Gastric Cancer. N Engl J Med. 2020; 382:2419-2430. doi:10.1056/NEJMoa2004413

SEZIONE DOWNLOAD