Fda

Parere favorevole Usa per il vaccino penumococcico 13 valente negli immunocompromessi

L’Advisory  Committee on Immunization Practices (ACIP) degli US Centers for Disease Control si è espresso in maniera favorevole circa l’impiego del vaccino pneumococcico 13 valente nei pazienti immunocompromessi per la prevenzione della malattia da pneumococco. Più precisamente, il vaccino viene raccomandato per le persone con oltre 19 anni affette da tumore, AIDS,m trapianti d’organo, malattia renale in fase avanzata e altre condizioni che compromettono il sistema immunitario.


The ACIP h raccomandato che chi non ha ancora ricevuto una precedente vaccinazione anti peumococcica riceva una singola dose di Prevnar 13 seguita da una dose di Pneumovax 23 almeno 8 settimane dopo. Inoltre, chi ha già ricevuto una dose o più dosi del vaccino Pneumovax 23 dovrebbe ricevere una dose di Prevnar 13 uno o due anni dopo l’ultima dose del precedente vaccino.

L’ ACIP deve ancora esprimersi circa l’impiego di Prevanr 13 nei pazienti con oltre 50 anni e sta attendendo i dati dello studio CAPiTA ancora in corso prima di prendere una decisione finale. Lo studio include oltre 84mila soggetti di un’età media di 65 anni ed è stato disegnato per valutare l’efficacia preventiva di Prevnar 13 nei confronti del primo episodio di polmonite acquisita in comunità causata da uno dei 13 sierotipi pneumococcici contenuti nel vaccino. Pfizer ritiene che i dati di questi studio “event-driven” possano essere disponibili nel corso del 2013.

Lo scorso dicembre l’Fda ha approvato il farmaco per questa indicazione (immunizzazione dei soggetti con oltre 50 anni) e l’approvazione anche dell’ACIP darebbe ulteriore solidità a questa indicazione terapeutica.


SEZIONE DOWNLOAD