La US Food and Drug Administration ha approvato roflumilast (Daliresp) come trattamento per ridurre il rischio di esacerbazioni della broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) in pazienti con Bpco grave associata alla bronchite cronica e con una storia di riacutizzazioni.

Disponibile in compresse da somministrarsi once a day, roflumilast è il primo inibitore della fosfodiesterasi di tipo 4 (PDE4). Il farmaco ha come target cellule e mediatori importanti per l'andamento BPCO e agisce aumentando le concentrazioni intracellulari dell'AMP ciclico. Gli inibitori PDE4 esercitano i loro effetti antinfiammatori su varie cellule effettrici, coinvolte nell'asma e nella Bpco.

Lo scorso anno il farmaco è stato approvato dalla Commissione europea con il marchio Daxas. Roflumilast non è ancora disponibile nel nostro Paese.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) si stima che 80 milioni di persone in tutto il mondo siano affette da BPCO di grado moderato o severo. Oltre 3 milioni di persone sono morte di BPCO nel 2005: si tratta del 5% di tutti i decessi a livello mondiale. L'OMS prevede che i morti per BPCO potrebbero aumentare di oltre il 30% nei prossimi 10 anni, se non si adotteranno urgenti strategie per ridurre i fattori di rischio alla base della malattia, tra i quali spicca il fumo di sigaretta. In Italia si calcola vi siano 2.600.000 pazienti con questa malattia.