La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato il cerotto transdermico a base di rotigotina per la terapia dei sintomi della malattia di Parkinson in fase avanzata e per il trattamento della sindrome delle gambe senza riposo idiopatica di gravità medio-alta. Fino ad ora il farmaco era approvato unicamente per le forme iniziali di Parkinson.

L’efficacia del farmaco nel trattamento della malattia di Parkinson è stata studiata nel corso di 5 trial randomizzati, condotti in doppio cieco e per gruppi paralleli. In tre di questi studi, si è osservata una differenza statisticamente significativa rispetto ai controlli per quanto concerne la Unified Parkinson's Disease Rating Scale (UPDRS), una scala multiparametro che valuta la capacità di svolgere le attività quotidiane, le attività motorie e le complicanze della terapia. Altri due studi hanno valutato la capacità del farmaco di ridurre i periodi off della malattia in fase avanzata, caratterizzati da in perdita di mobilità completa o parziale. In quest'ultimo caso il paziente può avvertire solo la comparsa di tremore, di rigidità o di posture distoniche talvolta dolorose.

L’efficacia del farmaco nel trattamento della sindrome da game senza riposo idiopatica è stata valutata principalmente nel corso di due studi clinici, a dose fissa, randomizzati e in doppio cieco. Rispetto al placebo, si è osservato un incremento statisticamente significativo del punteggio della International RLS Rating Scale (IRLS Scale) e della Clinical Global Impression - Improvement (CGI-I).

La rotigotina è un agonista della dopamina non ergolinico D3/D2/D1 disponibile sotto forma di cerotto trans dermico. Si ritiene che i suoi effetti positivi siano dovuti all'attivazione dei recettori D3, D2 e D1 nell'area cerebrale del caudato-putamen.


Dopo l'applicazione, il cerotto rilascia una dose costante di rotigotina che viene assorbita dalla cute. Le concentrazioni di steady-state vengono raggiunte dopo uno o due giorni e si mantengono a un livello stabile con una sola applicazione giornaliera. Grazie alla formulazione Continuous Delivery System il farmaco è dissolto in una matrice adesiva rivestita da un sostegno in poliestere che consente il rilascio del farmaco a velocità costante, proporzionale alla dose somministrata. Le dimensioni del cerotto modulano il rilascio del farmaco, e quindi la definizione del dosaggio.