Mentre in Europa i problemi per rotigotina sono terminati e il farmaco è da tempo di nuovo disponibile, la stessa cosa non si può dire per gli Usa. L'Fda ha appena comunicato a UCB che il farmaco potrà entrare in commercio solo con una nuova formulazione, la cui messa a punto richiederà però almeno due anni.
Il cerotto a base di rotigotina era stato ritirato dal mercato americano nel 2008, a causa della cristallizzazione del principio attivo riscontrata in alcuni cerotti.
La decisione dell'Fda non ha alcun impatto sulla disponibilità e sull'autorizzazione del farmaco negli altri paesi.

Rotigotina è un agonista della dopamina non ergolinico D3/D2/D1, indicato per il trattamento del morbo di Parkinson. Si ritiene che i suoi effetti positivi siano dovuti all'attivazione dei recettori D3, D2 e D1 nell'area cerebrale del caudato-putamen.

Grazie alla formulazione Continuous Delivery System il farmaco è dissolto in una matrice adesiva rivestita da un sostegno in poliestere che consente il rilascio del farmaco a velocità costante, proporzionale alla dose somministrata. Le dimensioni del cerotto modulano il rilascio del farmaco, e quindi la definizione del dosaggio. Il preparato è disponibile sotto forma di cerotto a rilascio graduale e a unica applicazione giornaliera.